Scarica ora !Gratis DaVinci Resolve 15 per Mac OSX o Windows !

Apple nuovo MacBook Pro 15” ed iMac Retina 5K

iMac 5k Retina

Attese da tempo le novità hardware di Apple sono finalmente arrivate, iniziamo con il nuovo MacBook Pro 15 pollici integra il trackpad Force Touch, schermo Retina, unità SSD con prestazioni dichiarate fino a 2,5 volte superiori rispetto al modello precedente, più autonomia e anche prestazioni grafiche migliorate. Apple dichiara fino a 1 ora di autonomia in più, per un massimo di 9 ore di navigazione web in wireless oppure 9 ore di riproduzione film con iTunes. Il processore grafico installato ora nel modello top è AMD Radeon R9 M370X con prestazioni dichiarate fino all’80% superiori rispetto alle soluzioni precedenti. È disponibile da oggi nei negozi Apple e presso i rivenditori Apple Premium Reseller a partire da 2.299 euro.

Disponibile ache l’ iMac Retina 5K da 2.329 euro con processore Intel Core i5 quad core da 3,3 Ghz con Turbo Boost fino a 3,7 GHz e processore grafico AMD Radeon R9 M290. Questo modello di affianca al top di gamma iMac Retina 5K da 2.629 euro già a listino. In occasione del lancio vengono riportate le dichiarazioni di Philip Schiller, Senior Vice President Worldwide Marketing di Apple: “Il riscontro avuto dal nuovo MacBook e dal MacBook Pro 13” con display Retina aggiornato è stato eccezionale e oggi siamo lieti di portare il nuovo trackpad Force Touch, una memoria flash più veloce e una maggiore autonomia della batteria anche sul MacBook 15” con display Retina” mentre sul nuovo iMac il dirigente Apple dichiara “I clienti amano il rivoluzionario iMac con display Retina 5K e oggi, con un nuovo prezzo di partenza inferiore, ancora più persone potranno provare il miglior computer desktop che abbiamo mai realizzato”.

Tutti i Mac attuali integrano l’uscita Mini DisplayPort 1.2 nativa senza supporto per la larghezza di banda per la connessione a un display 5K usando un singolo cavo DisplayPort. Quest’ultimo è lo standard sviluppato dalla Video Electronics Standards Association (VESA). L’interfaccia in questione è sfruttata per collegare sorgenti audio/video a dispositivi quali monitor e sistemi Home Theater.

Il Mac Pro e l’iMac 5K supportano il collegamento di display quali il Dell UP2715K sfruttando due connettori DisplayPort (possibilità offerta anche dai vecchi Mac Pro con Nvidia GTX 980). Per il supporto con una sola connessione dei display 5K è necessario sfruttare il DisplayPort 1.3; questa variante (ratificata lo scorso anno), infatti, incrementa la larghezza gestita fino a 32,4 Gbits al secondo consentendo il supporto di display con risoluzione 5.120 x 2.880 pixel usando un solo cavo, senza bisogno di ricorrere a tecnologie di compressione video. Per il supporto di DisplayPort 1.3 Apple deve probabilmente attendere l’arrivo dei chipset Skylake di Intel quando questi saranno disponibili, potrà a questo punto integrare anche il supporto per l’HDMI 2.0. Apple al momento supporta l’uscita video HDMI 1.4 con risoluzione massima di 4.096 x 2.160 a 24Hz, 3.840 x 2.160 a 30Hz e 1080p fino a 60Hz. HDMI 2.0 supporta la visualizzazione di segnali video a 60p 4K (3.840 x 2.160). La maggiore larghezza di banda del segnale offerta dall’HDMI 2.0 supporta video con risoluzioni e frame rate superiori e assicura ulteriori miglioramenti a livello di prestazioni.

Apple potrebbe (ma appare improbabile) integrare nei futuri computer il supporto alla tecnologia G-Sync di Nvidia o alla concorrente Freesync di AMD, tutte e due in grado di sincronizzare la frequenza di aggiornamento con il render rate della GPU permettendo di ottenere frame rate più fluidi e risposte veloci, a livelli non possibili con le tecnologie finora disponibili.

Add a Comment